Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza e i nostri servizi. Se continui a navigare o clicchi sul tasto OK, accetterai l'uso di tali cookies.

CANTINE GROTTI CANVETTI E OSTERIE

Grotti, cantine,canvetti,osterie; ambienti dove gli uomini delle nostre terre possono scolarsi lietamente un bicchiere (si fa per dire), mettere qualche cosa sotto i denti. possibilmente lontani dagli occhi del curato e soprattutto dallo sguardo inibitorio della moglie. Angoli di distensione, legati - soprattutto i primi tre - alle belle giornate di sole. Parafrasando Emilio Cecchi potremmo chiamarli "osterie del bel tempo" e il bel tempo potrebbe essere anche inteso come buon tempo. Ritrovi insomma dove l'uomo è padrone del proprio buon umore e felice di essere tra gli altri uomini senza freni imbarazzanti, senza controlli; dove lasciarsi scappare qualche imprecazione colorita senza doverne poi arrossire, dove con gli amici può macchinare scherzi, perpetrare evasioni segrete.... Tutta roba che poi, in rievocazioni annaffiate, si trasforma, allarga, diventa epica.

CANTINA

Ambiente costruito per conservare il vino e qualche cibo, con l'aggiunta di un piccolo locale o due, con camino, per consumarli. La cantina vera e propria è generalmente ricavata dalla roccia (solitamente pietrame franato e compattato che lascia però filtrare l'aria attraverso spiragli), o, meno frequentemente, dalla sabbia compatta o dalla terra (in quest'ultimo caso con murature di rinforzo).Due sono i tipi di cantine nel luganese:

cantina.gif

Il primo con un piccolo locale sopra la cantina propriamente detta

cantina2.gif

Il secondo col locale davanti. Generalmente si tratta di edifici privati

Esistono poi cantine più vaste per la conservazione di grande quantità di vino. Appartengono a commercianti e sono, su per giù, della stessa struttura di quelle piccole: In esse si trova tutta l'apparecchiatura per la vinificazione

GROTTO

Praticamente la struttura del grotto è la stessa della cantina, ma più grande: cantina propriamente detta sotto e uno o più locali sopra. Può avere davanti un piccolo portica. Ha parecchio terreno attorno, grandi alberi, tavoli in pietre e un gioco delle boccie. Deve essere discosto dall'abitato, con acqua, ubicazione a bacìo (ma qui suona meglio il nostrano "roverso"), o incassato in una valletta.

grotto_disegno.gif

CANVETTO

È un grotto, senza forme tipiche, senza cantina nella roccia e quindi non necessariamente contro montagna. Perciò di solito non è a roverso e per il fresco, oltre che agli alberi ricorre ai pergolati.
Come il grotto è isolato dal paese e non dovrebbe essere abitato che saltuariamente. Vista però la posizione, solitamente buona, viene facilmente ingrandito perchè la famiglia che lo possa abitare.

canvetto.gif

OSTERIA

Diversamente dai tre precedenti ritrovi è situata nell'abitato, quindi la sua attività è svincolata dal corso delle stagioni. Può essere ospitata da una qualsiasi casa del paese. Ha anche una diversa origine nasce da famiglie che vendevano vino, birra e alimentari e quindi (come ancora capita in perecchi piccoli paesi) accoglievano in casa chi voleva trascorrere in compagnia qualche ora al di fuori dell'ambiente famigliare, giocando a carte, discutere. Molte osterie vantano pergolati, grandi alberi attorno e viale per le bocce, non per questo sono grotti o canvetti come invece, molto sovente vengono battezzate in casi come questo.

Ma in fondo l'osteria è internazionale; i grotti e canvetti e cantine sono invece tipici di casa nostra.

Tratto da: Quaderni Ticinesi No.10 "Grotti,cantine e canvetti del luganese" di Pietro Salati

Edito dalla Società ticinese per la conservazione delle bellezze naturali e artistiche